You are currently browsing the archives for the News category.

Studio Bitonci, Mendo & Associati
dottori commercialisti e revisori contabili

CITTADELLA (PD)
Via Antenore 2
Tel 049.9401570
Fax 049.9402537
P.Iva 02482430283
e-mail: info@imposteetasse.it

Studio professionale associato che si occupa di consulenza ed assistenza in materia societaria, contabile, fiscale ed in materia del lavoro.
Lo studio fornisce i propri servizi di consulenza e d’assistenza all’interno della propria struttura o sulla base di specifiche esigenze del cliente, direttamente presso la sede dell’impresa.

Area Riservata




Categorie

Archive for the ‘News’ Category

L’impresa familiare in presenza di unioni civili e conviventi di fatto

lunedì, novembre 13, 2017 @ 08:11 AM
Author: studio

Alla luce delle nuove disposizioni in materia di unioni civili trapersone dello stesso sesso e di “convivenze di fatto”:
- l’Agenzia delle Entrate è giunta alla conclusione che anche al ricorrere di tali fattispecie è possibile costituire un’impresa familiare. Di conseguenza la parte dell’unione civile / “convivente di fatto” può assumere la qualifica di collaboratore dell’impresa familiare con l’attribuzione di una quota del reddito prodotto dall’impresa;

off

La “ROTTAMAZIONE–BIS”: pronto il modello per la domanda

giovedì, novembre 2, 2017 @ 08:11 AM
Author: studio

Recentemente l’Agenzia delle Entrate – Riscossione ha reso disponibile il modello utilizzabile da parte dei soggetti che intendono aderire alla definizione agevolata delle somme iscritte nei ruoli affidati agli Agenti della Riscossione nel periodo 1.1 – 30.9.2017 (c.d. “rottamazione-bis”).

off

Il mod. IVA 2016

martedì, gennaio 19, 2016 @ 09:01 AM
Author: studio

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente emanato il Provvedimento di approvazione del mod. IVA 2016 utilizzabile per la dichiarazione IVA del 2015, con le relative istruzioni.
Tra le novità, si segnala in particolare la presenza:

off

Il trattamento fiscale degli omaggi natalizi

venerdì, dicembre 11, 2015 @ 08:12 AM
Author: studio

Come di consueto, con l’avvicinarsi delle festività natalizie, si ripresenta la necessità di affrontare la “gestione” degli omaggi a clienti e/o dipendenti.
Considerato che le novità introdotte dal c.d. “Decreto Internazionalizzazione” decorrono dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 7.10.2015 (2016 in caso di esercizio coincidente con l’anno solare), il trattamento fiscale ai fini IVA, IRPEF / IRES ed IRAP delle operazioni in esame non presenta rilevanti novità rispetto al passato. In particolare, si conferma la necessità di differenziare a seconda:
− della tipologia del bene (oggetto o meno dell’attività esercitata);
− del soggetto destinatario (cliente / dipendente).

off

La regolarizzazione dell’omessa presentazione del mod.UNICO 2015

venerdì, novembre 20, 2015 @ 08:11 AM
Author: studio

Il prossimo 29.12 (90 giorni successivi al 30.9) scade il termine per la presentazione del mod. UNICO 2015 tardivo al fine di “sanare” l’omessa presentazione della dichiarazione entro lo scorso 30.9.2015.

off

E-commerce: confermato l’esonero dello scontrino/ricevuta fiscale

giovedì, novembre 19, 2015 @ 08:11 AM
Author: studio

A decorrere dal 2015 è stata modificata la disciplina IVA relativa al commercio elettronico diretto (c.d. “e-commerce”) ed ai servizi di telecomunicazione e di teleradiodiffusione.
In particolare la territorialità IVA di tali servizi, resi nei confronti di privati UE, è ora “ancorata” al luogo di stabilimento del committente, a prescindere da quello del prestatore.
Per tali operazioni è stato (già) disposto l’esonero dall’obbligo di emissione della fattura.
Con la recente pubblicazione sulla G.U. dell’apposito Decreto attuativo, è stato ora previsto l’esonero anche dall’obbligo di certificazione dei corrispettivi.

off

Nell’ambito del Decreto contenente la revisione del sistema sanzionatorio è prevista la possibilità di richiedere, in caso di decadenza dalla rateazione delle somme iscritte a ruolo, un nuovo piano di rateazione, fino ad un massimo di 72 rate mensili.
Il beneficio è applicabile, a regime, alle dilazioni concesse dal 22.10.2015 ed ai piani di rateazione in essere a tale data.

off

Il mod.730 precompilato e gli ultimi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

martedì, ottobre 27, 2015 @ 08:10 AM
Author: studio

Recentemente l’Agenzia delle Entrate ha fornito nuovi interessanti chiarimenti in ordine al mod. 730/2015 precompilato, precisando in particolare che:
− la sanzione per visto di conformità infedele non scatta se l’ammontare della somma richiesta al CAF / professionista non è superiore a € 30;
− in caso di invio di un mod. 730 rettificativo entro l’11.10 per correggere un mod. 730 presentato nei termini (7.7 ovvero 23.7) è applicabile la sola sanzione che sarebbe stata richiesta al contribuente e non anche quella per tardiva presentazione della dichiarazione;
− in caso di presentazione tardiva del mod. 730 “originario” rileva il termine prorogato al 23.7 per il calcolo della decorrenza della violazione della tardività.

off

Aggiornato il redditometro applicabile dal 2011

venerdì, ottobre 2, 2015 @ 07:10 AM
Author: studio

È stato recentemente pubblicato sulla G.U. lo specifico Decreto che aggiorna, come previsto dalla norma primaria, il redditometro.
Il Decreto individua gli elementi indicativi di capacità contributiva, il loro contenuto per la ricostruzione sintetica del reddito e le tipologie dei nuclei familiari di riferimento per l’applicazione dello stesso.
Il nuovo Decreto, ancorché simile nella struttura al precedente, contiene significative novità che recepiscono quanto peraltro già affermato in via interpretativa dall’Agenzia Entrate, anche a seguito del parere del Garante Privacy del 2013.

off

Fatture elettroniche e comunicazione del luogo di conservazione dei documenti digitali

mercoledì, settembre 30, 2015 @ 07:09 AM
Author: studio

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente chiarito che il soggetto che, ai fini della conservazione delle fatture elettroniche e degli altri documenti aventi rilevanza fiscale, si avvale di un terzo (diverso dal depositario delle scritture contabili) non è obbligato a darne comunicazione tramite il modello AA7 / AA9.
È, pertanto, sufficiente l’indicazione della modalità di conservazione elettronica nel quadro RS del mod. UNICO.
Da ciò consegue altresì che il “conservatore”, in quanto non depositario delle scritture contabili, non deve rilasciare l’attestazione di tenuta delle stesse.

off